Impianti Tecnologici Civili e Commerciali

La SALVINI IMPIANTI, nel corso degli anni si è affermata anche nel settore civile, ottenendo eccellenti risultati, grazie anche alle moderne tecniche di lavorazione impiegate, offrendo sempre ottime soluzioni in tempi brevi.
Ad oggi tra le nostre referenze compaiono nomi di importanti Amministrazioni pubbliche, quali il Comune di Pisa, il Comune di Pontedera, il Comune di Calcinaia, la Provincia di Pisa e l’Ospedale di Pisa.

SALVINI IMPIANTI
per il SETTORE CIVILE e COMMERCIALE realizza:



Impianti di riscaldamento
  • IMPIANTI TRADIZIONALI A RADIATORI
  • IMPIANTI A PANNELLO RADIANTE
  • IMPIANTI A PANNELLI SOLARI

Impianti di condizionamento
  • IMPIANTI MONO-SPLIT
  • IMPIANTI MULTI-SPLIT
  • IMPIANTI CANALIZZATI
  • IMPIANTI GEOTERMICI


Impianti di riscaldamento
È oramai opinione comune che risparmiare energia sia oggi un dovere, non solo per ridurre l’inquinamento ambientale causato dall’impiego energetico, ma anche per limitare gli alti costi che ne derivano.
della conferenza che si svolse a Kyoto nel 1997, si concordò di adottare un Protocollo in base al quale i Paesi industrializzati si impegnavano a ridurre, per il periodo 2008-2012, le emissioni di sei gas ad effetto serra almeno del 5% rispetto ai livelli del 1990. Da qui lo sviluppo della condensazione.
Le caldaie a condensazione sono tra le più moderne ed ecologiche oggi esistenti, con rendimenti molto elevati e riduzioni delle emissioni di NOx e CO fino al 70% rispetto agli impianti tradizionali.
Con le caldaie a condensazione si raggiungono risparmi nell’ordine del 15-20% sulla fornitura di acqua calda a 80°C e risparmi dell’ordine del 20-30% sulla fornitura di acqua calda a 60°C.
Si possono ottenere risparmi del 40% utilizzando le caldaie a condensazione con impianti che funzionano a bassa temperatura (30- 50°C), come ad esempio impianti a pannelli radianti.
Se completiamo il sistema con l’integrazione di pannelli solari, ed aggiungiamo il risparmio che proviene dall’utilizzo dell’energia solare (25-30% medio), notiamo che dalla combinazione di pannelli solari con caldaia a condensazione è possibile ottenere risparmi del 50-60%.

Impianti a pavimento radiante
L’impianto a pavimento radiante è un sistema impiegato per riscaldamento e raffrescamento degli ambienti con posa a pavimento.

 

L’impianto viene realizzato mediante la posa di tubazioni ad alta resistenza termica e meccanica, posate senza giunture intermedie, installate su pannelli isolanti ad alte prestazioni termiche ed acustiche. Tale impianto si può abbinare alle innovative caldaie a condensazione, assicurando così un notevole risparmio energetico.
Inoltre viene considerato l’impianto di riscaldamento ideale per sfruttare al meglio i pannelli solari come fonte di energia alternative.
L’impianto a pavimento evita l’utilizzo dei radiatori classici per il riscaldamento, garantendo una piena libertà per l’arredamento. Impianti ad energia solare Gli impianti ad energia solare servono per ottenere acqua calda dal sole per poi utilizzarla a scopo sanitario, attraverso i rubinetti di casa. Utilizzando un numero elevato di pannelli solare è possibile usare l’impianto anche per il riscaldamento degli ambienti. Sostanzialmente il sistema solare è composto da pannelli solari piani o a tubo sottovuoto, un serbatoio, pompe di circolazione e centraline elettroniche di controllo.
Il serbatoio serve per accumulare l’acqua calda, prodotta dai pannelli, mantenendola calda anche per diversi giorni, per utilizzarla quando effettivamente serve durante la giornata oppure per avere una scorta d'acqua nei periodi meno soleggiati.

Impianti di condizionamento SALVINI IMPIANTI è da sempre leader nel settore della climatizzazione, sono molteplici le installazioni ad oggi effettuate e sono altrettanti i nostri clienti storici.

Impianti geotermici
Il calore della Terra è una fonte di energia naturale che da sempre accompagna la storia del pianeta.
La temperatura del suolo aumenta man mano che si scende in profondità, in media ogni 100 metri la temperatura delle rocce cresce di +3°C. In alcune particolari zone questa caratteristica naturale del pianeta si accentua con temperature nel sottosuolo leggermente più alte della media, ad esempio a causa di fenomeni vulcanici o tettonici. In queste zone calde l'energia può essere facilmente recuperata anche a basse profondità tramite la geotermia.
Un mini impianto geotermico utilizza sonde nel sottosuolo delle abitazioni per sfruttare il naturale calore del terreno. Come sappiamo già il calore della terra aumenta con la profondità ed è
sempre costante in ogni periodo dell'anno. Le sonde sono collegate ad una pompa di calore e al sistema idraulico per estrarre il caldo o il fresco a seconda delle esigenze. Generalmente le sonde arrivano in profondità dai 5 metri fino ai 100 metri nel sottosuolo in base alla dimensione dell'impianto.
La prima dimostrazione di utilizzo dell'energia geotermica avvenne il 4 Luglio 1904 in Italia per merito del principe Piero Ginori Conti che sperimentò il primo generatore geotermico a Larderello.




foto

foto

foto

foto

foto

foto