FESTEGGIATI I TRENT’ANNI DELLA “SALVINI IMPIANTI”
Oltre centosettanta gli invitati. Ospiti Nino Frassica e Francesco Scali.

 

Sono passati trent’anni dalla nascita della “Salvini Impianti” e Andrea e Patrizia Salvini hanno voluto festeggiare l’evento.
L’anno fatto insieme al loro figlio  Matteo, alla mamma Gabriella ed a Daniele: il fratello venuto apposta dal Senegal, dove svolge il lavoro di dirigente della F.A.O..
Hanno chiamato tutti: parenti, amici, dipendenti, collaboratori, e non solo, anche quelli che gli hanno dato fiducia e continuando ad avere fiducia in loro nel seguito degli anni.
Tutti quelli che durante il loro percorso, la loro avventura lavorativa hanno contribuito a far diventare quello che è ora la “Salvini Impianti”.
E Andrea e Patrizia hanno voluto esprimere la loro riconoscenza nella maniera più bella e più semplice, invitandoli alla loro festa per dirgli ancora una volta grazie.
E quello che hanno preparato è stato un qualcosa di così perfetto ed allo stesso tempo grandioso, che le parole potrebbero non essere sufficienti per descriverlo: solo i presenti si sono resi conto del loro impegno.
Oltre centosettanta invitati: non ci sono state defezioni, non ci sono state assenze.
Erano presenti, tra gli altri, i sindaci di Calcinaia e S.Giuliano Terme, Marta Perini e Paolo Panattoni gli assessori Andrea Serfogli del comune di Pisa, Massimiliano Sonetti e Stefano Tognarelli per il comune di Pontedera, e solo per citare gli amministratori…
La festa è riuscita in maniera perfetta: si è tenuta nella “Villa Del Lupo” ad Arena Metato.
Il tempo, che in questo periodo fa un po’ di capricci, è stato clemente e gli ospiti hanno passato una serata che ricorderanno sicuramente.
All’ingresso due incaricati filtravano gli arrivi, con tanto di lista ed inviti, per evitare qualche portoghese, attirato dal profumo che veniva dalle cucine, decidesse di autoinvitarsi.
L’antipasto, servito in un splendido giardino, con tanto di fontana luminosa, era a buffet servito dai cuochi, ma le proposte culinarie erano numerose e raffinate .

Partivano da raffinatissimi salumi e formaggi di “Fossa”,  passando ad un cocktail  di calamari, totani, seppie, polpi tutti preparati e serviti caldi in salsa insaporita da spezie, si finiva al tavolo dove due chef rosolavano totani, gamberi  e verdure fresche, il tutto  innaffiato con una grande varietà di vini e aperitivi.
La cena, era allestita sotto un enorme gazebo,e, mentre i convenuti venivano serviti, in maniera perfetta, dai numerosi camerieri un piacevole sottofondo musicale era tenuto dall’orchestra diretta da Fernando Bertelli.
Ma la serata non comprendeva soltanto cena e musica: il piatto forte è stato Nino Frassica, il simpaticissimo comico siciliano ha rapito i presenti per più di un’ora con la sua comica, tanto   personalissima, quanto coinvolgente.
Frassica aveva in Francesco Scali, il sagrestano di “Don Matteo”, una spalla eccezionale ed il loro numero non ha avuto neppure un attimo di vuoto, di esitazione.
È stato un continuo di battute a ripetizione che non hanno dato al pubblico neppure il tempo di respirare. Gli applausi numerosi all’inizio, si sono interrotti perché coprivano le gag di questi due fantastici comici: ma quando hanno terminato per loro c’è stata un’ovazione.
Per ultimo quattro camerieri hanno presentato  un’enorme torta, con sopra disegnato il logo della “Salvini Impianti” coniato per il trentennale: Andrea e Patrizia Salvini, hanno fatto il classico taglio della torta.
Da perfetto anfitrione, Andrea, ha ringraziato, con la semplicità e la concretezza che lo contraddistinguono, gli invitati per essere intervenuti a questa serata indimenticabile e tutti gli hanno tributato un applauso interminabile.
Durante la cena a tutti era stata fatta una foto,  ed al momento del commiato, Andrea e Patrizia hanno salutato con un ricordo della serata: una rosa rossa alle signore e la propria foto incorniciata a tutti i presenti.




foto

foto

foto

foto